Published On: lun, Ott 15th, 2012

Pubblicare un romanzo sul proprio blog

romanzo_sul_blog

scrivere

Nel seguente articolo ci occuperemo dei blog e della eLiterature, in particolar modo, focalizzando l’attenzione sulle caratteristiche tecniche e di formattazione di cui bisogna tenere conto.

Solitamente i blog riuniscono una serie di post secondo un ordine cronologico opposto, questa metodologia di presentazione può risultare talvolta problematica per chi decide di affidare la propria creazione al portale. Se si immagina una persona che navigando nel web giunge su un blog e si trova costretto a passare tutte le pagine all’inverso per raggiungere il capo della storia, si capisce immediatamente quanto sia sconveniente e poco stimolante per il pubblico. Non sempre chi legge è tanto interessato a dedicare parte del suo tempo a questa azione, anzi spesso gli utenti del web sono pigri e cercano principalmente notizie veloci e brevi. Al contrario, se un lettore è già a conoscenza della storia presentata dal blogger può selettivamente condurre il proprio interesse su alcuni post.

Di solito, il livello di attenzione del pubblico digitale non è molto elevato, per questo motivo esistono strategie adattate per mantenere una continuità nella lettura che talvolta manca di attenzione.

Può essere utile, infatti, rendere evidenti alcuni indici che segnano gli articoli di maggiore rilevanza. In questo caso, si può creare una colonna nella parte sinistra della pagina nella quale si evidenzia con ordine l’elenco dei capitoli. Non a caso si sceglie questa posizione in quanto per noi occidentali, che scriviamo da sinistra verso destra, la ricerca di riferimenti cadrà inevitabilmente prima in questo settore.

Altra ipotesi può essere quella che si focalizza sull’utilizzo dei tag. Questi ultimi, solitamente, appaiono alla fine di una serie di post e si presentano sotto la forma di un elenco di parole chiave contenute nel pezzo o nel capitolo. Queste sono particolarmente importanti in quanto facilità il pubblico nella ricerca online.

I tag possono essere di difficile sviluppo per i novelli autori che, al contrario possono avvalersi delle categorie, che sono etichette utili alla classificazione per argomento dei vari post.

La categoria indirizza il lettore, facilitando la scelta dei post interessanti da leggere. Cliccando su una categoria, inoltre, il lettore verrà automaticamente indirizzato ad una lista di post che trattano uno stesso argomento, velocizzando quindi l’utilizzo dei contenuti utili.

Se uno scrittore volesse pubblicare il proprio romanzo online ci sono numerose soluzioni utili che per cui optare: primariamente i capitoli vanno divisi in base al genere mediante l’utilizzo di tag specifici, che possono creare ulteriori serie di racconti. Le etichette sono funzionali alla lettura creativa in quanto, mediante queste selezioni, un post può essere letto assumendo differenti punti di vista.

Conoscere l’interfaccia del blog risulta, per questo, fondamentale. I servizi di blogging sono differenti e eterogenei, ognuno può scegliere quello che maggiormente risponde alle proprie capacità e necessità.

Solitamente le interfacce sono semplici da utilizzare e gestire, i comandi sono intuitivi e l’organizzazione guidata. Le funzionalità di cui i blogger possono avvalersi sono numerose ma bisogna saper concentrare l’attenzione su quelle primariamente più utili.

Una di queste funzionalità rivela la possibilità per l’autore di programmare la pubblicazione del proprio scritto, garantendo anticipatamente la presentazione del post. Ad esempio se nel corso di una settimana si volesse esporre un post scritto in anticipo basterebbe impostare la data e l’ora d’interesse ed automaticamente questo verrà reso pubblico nel momento desiderato.

I servizi sono veramente tanti e permettono la creazione gratuita di portali di condivisione. I più utilizzati sono WordPress e Blogspot, anche se nel caso si optasse per una proposta più professionale sarebbe consigliabile acquistare un dominio personale.

Prima di addentrarsi in questa esperienza creativa è necessario riflettere sui contenuti che si vogliono trattare, stabilendo anche un tempo di attività. Mantenere un blog non è opera semplice, riscontrare effettivi risultati non è immediato, per questo chi vuole cimentarsi nell’apertura di un blog deve prima di tutto armarsi di tanta pazienza che nel tempo verrà ripagata da conoscenza e soddisfazione.

Invia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Copyright © 2012-2013 Tutti i diritti riservati - info@scrivere.net