Published On: lun, Ott 15th, 2012

La differenza tra stampare e pubblicare un libro

pubblicare_un_libro

scrivere

Chi si avvicina per la prima volta al self publishing probabilmente non ha molto chiara la differenza tra la stampa e la pubblicazione di un libro, e lo stesso può accadere agli autori esordienti; questo post è stato quindi pensato per chiarirne le differenze in modo tale che chi lo leggerà potrà farsi un’opinione corretta in merito.

Per quanto riguarda la stampa, con questo termine comunemente si fa riferimento al processo tipografico attraverso il quale un catalogo, una tesi o, più in generale, un testo, vengono stampati con dei fini che non siano commerciali. Le copie di questi cataloghi o testi non possiedono alcun codice ISBN (sigla che sta per International Standard Book Number) e per questo motivo non possono essere commercializzate. L’ISBN garantisce infatti che una determinata opera sia unica e grazie ad esso è possibile rintracciare ed identificare l’opera stessa.

Nella pubblicazione di un libro possiamo invece assistere all’unione tra la stampa e la commercializzazione di quel determinato testo, che verrà quindi dotato di un ISBN. Questo codice permetterà inoltre di tutelare a livello giuridico i diritti rispetto alla paternità di quel particolare libro e ne vieterà il plagio. Grazie all’ISBN sarà inoltre possibile rintracciare agevolmente il libro che ci interessa all’interno dell’elenco che contiene tutti i titoli dei libri che sono in commercio oppure all’interno del catalogo delle biblioteche nazionali.

Sperando che la differenza sia ormai ben chiara a coloro che stanno leggendo questo post, sarà quindi evidente che la scelta tra le due modalità è molto semplice, a patto che si riesca a capire chiaramente ciò che si vuole ottenere.

Nel caso in cui si voglia condividere la propria opera solamente con un gruppo ristretto di persone (come ad esempio dei conoscenti) oppure si necessita di una stampa per un particolare evento (come può essere una festa oppure un convegno) ci si può quindi rivolgere a uno dei servizi che offrono l’opportunità del print on demand.

Al contrario, qualora si voglia vendere il proprio libro in tutte le librerie e ci si  voglia tutelare contro i rischi di plagio l’opzione da prendere più in considerazione è sicuramente quella  di affidarsi ad un servizio di pubblicazione.

Invia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Copyright © 2012-2013 Tutti i diritti riservati - info@scrivere.net